Con così poco si ottiene tanto

Ai giorni d’oggi son passati tredici mesi da quando ho iniziato la mia attività di webmaster. Detto così è un parolone gigantesco in una scatola che non si riesce mai a riempire abbastanza.

In questi mesi ho imparato molto e tanto ancora debbo imparare su questa affascinate attività in cui la creatività si esprime ai massimi livelli.

E’ proprio questo il motore che mi spinge a progredire e a studiare l’argomento sempre di più. E più studi e più scopri di essere fondamentalmente ignorante.

E’ un argomento vastissimo, e ti porta a scoprire e ti costringe a divenire, non dico esperto, ma quantomeno ben documentato su varie tematiche.

Essere un webmaster ti porta a dover studiare i vari CMS più noti come WordPress e Joomla! ma ti costringe anche (piacevolmente) ad imparare i vari linguaggi con cui si costruiscono le strutture portanti del sito HTML e CSS per non parlare della grafica cui si accompagnano tutti gli effetti grafici che rendono un sito internet gradevole da visitare.

Tutto si riduce a cercare di coinvolgere il visitatore per il maggior tempo possibile.

Già, il tutto poi si traduce non solo nel visualizzare ordinatamente i contenuti ma anche e sopratutto ad inserirli nel contesto sapientemente, rendendoli graficamente accettabili e ben armonizzati.

In questo le recenti tecnologie hanno dato un grande impulso e hanno anche di molto alleviato le fatiche di chi, moltissimi anni fa, per creare una paginetta doveva fare veramente salti mortali per ottenere risultati mediocri.

Oggi viviamo una vera rivoluzione che non pare avere termine davvero. Come già citato, i vari CMS Content Management System tra cui quelli Open Source come WordPress e Joomla! trasformano un neofita con buona volontà in una persona capace di realizzare siti internet con buone soddisfazioni se ci si accontenta di formati preconfezionati, altrimenti bisogna mettersi a studiare un pochino.

Nella mia esperienza mi sentirei di consigliare prendere in considerazione sia Joomla! che WordPress solo dopo aver ben chiaro in mente ciò che si vuole realizzare e come lo si vuole presentare, poiché pur essendo CMS hanno un passato ed origini diverse ed un futuro che si è evoluto con destini che si sono incrociati e capovolti.

E’ il modello mentale con cui si approccia che ci permetterà di decidere in favore dell’uno o dell’altro.

cit. “WordPress è sicuramente il più popolare sistema di gestione dei contenuti a livello mondiale. Il progetto WordPress è iniziato come una piattaforma per il blogging, ma è cresciuto e avanzato in maniera significativa nel corso degli anni.”

Oggi permette la realizzazione di complessi siti con una relativa facilità.

cit. “Joomla! è un potente sistema di gestione dei contenuti, che può essere eseguito senza problemi su diversi web server, sia in ambiente Windows che Linux (come WordPress tra l’altro).

Come il rivale, anche Joomla! non richiede un alto livello di esperienza tecnica ma, in fase di installazione e configurazione, occorre qualche attenzione in più rispetto a WordPress.”

A dire il vero a me pare che WordPress sia non solo il CMS più utilizzato al mondo per via della sua facilità ed intuitività, ma anche per la maggior quantità di template e plugin disponibili oltre che per la comunità di tecnici che lo sviluppa e lo assiste nel modo più rappresentativo in assoluto.

E di questo CMS debbo dire che il risultato migliore l’ho ottenuto con DIVI, un template per WordPress.

Cosa è DIVI? E’ un tema per WordPress con delle caratteristiche uniche che hanno spopolato e che fanno scuola a tutti su quello che sarà il futuro di come si costruisce un sito web che sia un portale od un semplice blog.

cit. “Come ho già menzionato, Divi è un tema multi-funzione. Questo significa che può essere utilizzato per realizzare diverse tipologie di siti WordPress. Può essere quindi usato per creare un ‘semplice’ blog, un sito e-commerce, un sito vetrina, un sito con area membri… in poche parole, la maggior parte delle tipologie di siti WordPress che vengono comunemente realizzate dagli utenti.”

La sua forza è nel visual buider che trasforma l’esperienza creativa in qualcosa di unico ed irripetibile. Le funzionalità sono basate sul drag and drop vedendo le modifiche in real time.

Ebbene, si possono ottenere risultati impensati sopratutto se non si hanno grandi conoscenze che ci permettano di mettere mano al codice, anche se poi qualcosina bisogna pur sempre farla.

layout_builder_divi

DIVI non ha rivali, e molti hanno cominciato a prendere a riferimento l’idea anche per sviluppare sistemi assai simili e concorrenti e non solo in ambiente WordPress, ma anche in quello Joomla! il che fa pensare che siamo proprio sulla strada giusta a scegliere questo innovativo tema per WordPress e già che ci siamo anche WordPress come CMS.

Buon lavoro e buon divertimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *